La mancata stampa dei registri in sede di verifica (anche se disponibili altrove) configura l’omessa esibizione di scritture contabili.

L’Ordinanza 18 giugno 2019 n. 16253 della V Sezione della Corte di Cassazione (Pres. Perrino, Rel. Catellozzi) accoglie un ricorso dell’Agenzia delle Entrate in relazione a una sentenza di appello che, confermando quella di primo grado, aveva ritenuto che i dati contabili in fase di verifica esistessero in quanto erano memorizzati su appositi supporti informatici …

Dichiarazione a fini ICI: l’omessa indicazione anche di un solo immobile configura l’omessa dichiarazione e non l’infedeltà della stessa.

L’Ordinanza della Sezione Tributaria della Corte di Cassazione n. 5095 del 21 febbraio 2019 (Pres. Chindemi, Rel. Stalla) decide su un ricorso presentato dal Comune di Milano in tema di sanzioni ICI. E lo fa richiamando precedente giurisprudenza (18503/2010) secondo cui, in tema di imposta comunale sugli immobili, l’omessa indicazione, nella dichiarazione (come nella denunzia …

Emendabilità della dichiarazione: sembrava tutto risolto e invece….

La quinta sezione della Corte di Cassazione torna sul tema della emendabilità dei contenuti delle dichiarazioni fiscali con la sentenza 18 gennaio 2018 n. 1117 (Pres. Cappabianca, Rel. Venegoni) riuscendo a mettere in discussione quanto sembrava essersi definito dopo la sentenza delle Sezioni Unite n. 13378 del 2016. Tale pronunzia, infatti, ponendo un argine a …

La detrazione fiscale “rateizzata” va contestata nel primo anno.

Una interessante sentenza della CTP di Milano (n. 5397 della 23.a sezione, depositata il 20 settembre scorso), rilanciata dal principale quotidiano economico nazionale, fornisce una chiave di lettura interessante in merito alla possibilità dei recuperi a tassazione di oneri e spese che si traducono, in dichiarazione, in detrazioni fiscali diluite in più annualità. Nel caso …