La ripartizione dell’onere probatorio nelle indagini finanziarie

La ripartizione dell’onere probatorio nelle indagini finanziarie

La Corte di Cassazione, nella sentenza n. 711 del 13 gennaio 2017 della quinta sezione (Pres. Tirelli, rel. Tricomi), esamina una questione relativa ad un accertamento fiscale basato su indagini finanziarie ai sensi dell’articolo 32 del D.P.R. 600/73. Secondo la Corte qualora l’accertamento effettuato dall’ufficio finanziario si fondi su verifiche di conti correnti bancari, l’onere […]

Per le Sezioni Unite è illegittimo trattenere le somme iscritte nei ruoli straordinari dopo la sentenza (anche se non definitiva) favorevole al contribuente

Per le Sezioni Unite è illegittimo trattenere le somme iscritte nei ruoli straordinari dopo la sentenza (anche se non definitiva) favorevole al contribuente

L’articolo 15-bis del DPR 602/73, rubricato «Iscrizioni nei ruoli straordinari» prevede l’iscrizione, in deroga all’articolo 15, nei ruoli straordinari delle imposte, degli interessi e delle sanzioni per l’intero importo risultante dall’avviso di accertamento, anche se non definitivo. Ciò in casi di fondato pericolo per la riscossione. Secondo l’articolo 68 del D.Lgs. 546/92 se il ricorso […]

Il p.v.c. va obbligatoriamente allegato agli accertamenti a carico dei soggetti non presenti alla sua stesura

Il p.v.c. va obbligatoriamente allegato agli accertamenti a carico dei soggetti non presenti alla sua stesura

La Sentenza 12 gennaio 2017 n. 562 della quinta sezione della Corte di Cassazione (pres. Spirito rel. Izzo) torna sul tema dell’obbligo di allegazione e delle conseguenze sull’accertamento in caso di mancata osservazione dello stesso. Con una sfumatura particolare: il pvc da allegare, nel caso specifico, riguardava un soggetto terzo e non direttamente il contribuente […]

Giudizio tributario: i documenti tardivamente prodotti in primo grado sono buoni in appello

Giudizio tributario: i documenti tardivamente prodotti in primo grado sono buoni in appello

La Corte di Cassazione nella sentenza n. 27474 del 30 dicembre 2016 della quinta sezione (Pres. Botta, Rel. De Masi) affronta la questione della tardiva produzione di documenti nel giudizio tributario di primo grado con riferimento alle conseguenze processuali della tardività sulle fasi successive della controversia. Il contribuente ricorrente aveva infatti contestato nel ricorso per cassazione, […]

Ipoteca esattoriale con contraddittorio preventivo, anche in assenza di una specifica previsione di legge

Ipoteca esattoriale con contraddittorio preventivo, anche in assenza di una specifica previsione di legge

Con riferimento all’iscrizione ipotecaria esattoriale, all’articolo 77 del DPR 602/73 come modificato nel 2011 (d.l. 14 maggio 2011, n. 70, convertito dalla legge 12 luglio 2011, n. 106) è oggi inserito il comma 2-bis. Esso recita: “L’agente della riscossione e’ tenuto a notificare al proprietario dell’immobile una comunicazione preventiva contenente l’avviso che, in mancanza del pagamento […]

Ricorso avverso il diniego di rimborso di imposta. Grava sul contribuente l’onere probatorio

Ricorso avverso il diniego di rimborso di imposta. Grava sul contribuente l’onere probatorio

In tema di contenzioso tributario, il contribuente che impugni il rigetto dell’istanza di rimborso di un tributo riveste la qualità di attore in senso sostanziale, con una duplice conseguenza: In primo luogo che grava su di lui l’onere di allegare e provare i fatti a cui la legge ricollega il trattamento impositivo rivendicato nella domanda […]

Il credito IVA da dichiarazione omessa può essere fatto valere nella dichiarazione successiva

Il credito IVA da dichiarazione omessa può essere fatto valere nella dichiarazione successiva

La sesta Sezione della Corte di Cassazione torna, con l’ordinanza n.127 depositata il 4 gennaio 2017, sul tema del credito iva da dichiarazione omessa. E lo fa richiamando la recente giurisprudenza delle Sezioni Unite del 2016, con riferimento in particolare alla Sentenza 17757 dello scorso 8 settembre. In principio che viene ribadito è quello per […]

Giudizio tributario: il ricorso per revocazione e quello per cassazione possono coesistere

Giudizio tributario: il ricorso per revocazione e quello per cassazione possono coesistere

In questi giorni alcuni organi di stampa riportano una interessante sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Bari e segnatamente la n. 2081 della 13.a Sezione depositata il 14 settembre 2016. E’ relativa al caso di un contribuente che aveva presentato un ricorso per revocazione contro una sentenza di appello della commissione regionale, lamentando un errore […]