La Cassazione decide ancora sulla detraibilità dell’IVA per lavori su immobili di terzi, confermando la posizione delle Sezioni Unite del 2018

La Sentenza n.20005 del 13 ottobre 2020 della Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Bruschetta, Rel. Mucci) torna sulla questione della detraibilità dell’imposta sul valore aggiunto pagata per lavori su immobili non di proprietà dell’imprenditore. E la Corte ribadisce i principi fissati da Sez. U, 11 maggio 2018, n. 11533 in tema di diritto …

Imposta proporzionale di registro: si applica al Trust solo all’atto dell’attribuzione finale del bene. Non all’atto istitutivo nè a quello di dotazione patrimoniale del Trust.

“Poiché ai fini dell’applicazione delle imposte di successione, registro ed ipotecaria è necessario, ai sensi dell’art. 53 Cost., che si realizzi un trasferimento effettivo di ricchezza mediante un’attribuzione patrimoniale stabile e non meramente strumentale, nel “trust” di cui alla L. n. 364 del 1989 (di ratifica ed esecuzione della Convenzione dell’Aja 1° luglio 1985), detto …

Alle Sezioni Unite la questione delle notifiche a destinatario temporaneamente irreperibile. Per la raccomandata che avvisa dell’avvenuto deposito all’ufficio postale basta la spedizione oppure occorre provare il ricevimento?

La Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Cirillo, Rel. Rossi) con l’Ordinanza interlocutoria n. 21714 del 8 ottobre 2020 investe il Primo Presidente dell’eventuale rinvio alle Sezioni Unite in relazione alla corretta interpretazione dell’articolo 8 L. 890/1982 sulle notifiche degli atti tributari (ma non solo) in caso di irreperibilità relativa del destinatario. Secondo la …

IRAP professionisti: non è sufficiente la presenza di dipendenti e collaboratori per configurare l’autonoma organizzazione. Occorre verificare in concreto la quantità e qualità del lavoro di terzi.

L’ordinanza n. 20789 del 30 settembre 2020 della Sezione filtro della Corte di Cassazione (Pres. Greco, Rel. D’Aquino) respingendo la proposta del relatore,  accoglie il ricorso di un medico a cui la CTR aveva ritenuto applicabile l’IRAP sul presupposto che «dalla documentazione allegata al ricorso, come evidenziato anche dal giudice di primo grado, risulta che …

La cartella esattoriale, ove non preceduta da un avviso di accertamento, deve essere motivata in modo congruo, sufficiente ed intellegibile.

Decidendo su un ricorso dell’Agenzia delle Entrate, la Sesta Sezione della Corte di Cassazione (Pres. Greco, Rel. Crolla) nella Ordinanza n. 20784 del 30 settembre 2020 esamina preliminarmente il primo motivo del controricorso incidentale del contribuente, che investe il profilo formale della carenza di motivazione della cartella di pagamento ritenendo tale censura fondata, con assorbimento …

Operazioni oggettivamente inesistenti: il Giudice tributario deve valutare la sentenza di assoluzione del processo penale riferito agli stessi fatti.

La Sezione Tributaria della Corte di Cassazione, nella corposa sentenza 29 settembre 2020 n. 20579 (Pres. Manzon, Rel. Triscari) decide su alcuni ricorsi riuniti evidenziando, tra l’altro, alcune questioni di connessione tra il giudizio tributario e le risultanze del processo penale parallelo in tema di operazioni inesistenti. Nello specifico il ricorrente aveva prospettato il verificarsi, …