Studi di settore e normativa eurounitaria: le conclusioni dell’Avvocato generale.

Studi di settore e normativa eurounitaria: le conclusioni dell’Avvocato generale.

Depositate in data 22 marzo 2018 le conclusioni dell’Avvocato Generale Nils Wahl (causa C-648/16) sulla questione rimessa alla Corte di Giustizia UE dalla Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Calabria concernente la conformità o meno rispetto alle disposizioni della direttiva IVA della normativa interna sugli studi di settore. L’Avvocato generale ricorda preliminarmente che l’articolo 73 della direttiva […]

Percentuali di ricarico: nuova conferma del fatto che da sole non possono legittimare l’accertamento.

Percentuali di ricarico: nuova conferma del fatto che da sole non possono legittimare l’accertamento.

La differenza tra la percentuale di ricarico sul venduto risultante dalle scritture contabili e quella media proposta dai verificatori non basta a far scattare l’accertamento. Lo ribadisce ancora una volta la Corte di Cassazione, Sezione Tributaria, nella ordinanza 21 marzo 2017 n. 7003 (Pres. Virgilio Rel. Greco). Nel caso specifico si trattava di una società […]

Finanziamento con clausola di recesso “ad nutum”: non spetta l’imposta sostitutiva agevolata.

Finanziamento con clausola di recesso “ad nutum”: non spetta l’imposta sostitutiva agevolata.

L’imposta sostitutiva dello 0,25% sul capitale erogato non è applicabile al contratto di mutuo contenente una clausola che consente all’istituto mutuante di recedere unilateralmente e senza preavviso anche prima della scadenza dei 18 mesi. Questo anche nell’ipotesi in cui la clausola di recesso ad nutum a favore della banca sia contenuta in un contratto di conto corrente, aperto […]

Dichiarazioni di terzi nel giudizio tributario e principio del giusto processo.

Dichiarazioni di terzi nel giudizio tributario e principio del giusto processo.

Interessante per alcuni aspetti l’ordinanza n. 6616 del 16 marzo 2018 della sesta sezione della Corte di Cassazione (pres. Cirillo, rel. Napolitano). La questione riguarda una eccezione sollevata nel ricorso per Cassazione dall’Agenzia delle Entrate, concernente il divieto di prova testimoniale ex art. 7 del D.Lgs. 546/92. Un contribuente esercente attività di pompe funebri a […]

IRAP e lavoro autonomo: non rilevano l’entità dei compensi percepiti o il reddito professionale, ma solo la presenza o meno di una autonoma organizzazione.

IRAP e lavoro autonomo: non rilevano l’entità dei compensi percepiti o il reddito professionale, ma solo la presenza o meno di una autonoma organizzazione.

A volte capita di commentare affermazioni che paiono ovvie a chi abbia seguito la vicenda dell’IRAP in capo ai lavoratori autonomi dalla sentenza n. 156 del 2001 della Corte Costituzionale in avanti. Si ricorderà allora che tutta la questione sul tema parte dal passaggio motivazionale (punto 9.2 della sentenza) per cui “.. é evidente che […]

Interposizione fittizia: onere probatorio a carico del fisco.

Interposizione fittizia: onere probatorio a carico del fisco.

Ci eravamo occupati a fine 2017 di alcune pronunce, tutte dello stesso giorno, nelle quali era stato affrontato il tema dell’interposizione fittizia in uno specifico schema negoziale: quello che prevede la donazione di un terreno prima della vendita dello stesso. Infatti l’art. 68, comma 2, del T.U.I.R. stabilisce che, per i terreni acquistati per successione […]

Nuove soglie dei reati tributari: anche le condanne divenute definitive devono essere revocate.

Nuove soglie dei reati tributari: anche le condanne divenute definitive devono essere revocate.

La mutata soglia di punibilità dei reati di omesso versamento di ritenute certificate (art. 10-bis del d.lgs. n. 74 del 2000) e di omesso versamento dell’imposta sul valore aggiunto (art. 10-ter, del d.lgs. n. 74 del 2000), al di sotto della quale operano soltanto a misure sanzionatorie di tipo amministrativo, introdotta dal D.Lgs. 158/2015 rientra […]

Le regole per la notifica tributaria agli eredi del contribuente secondo la Cassazione.

Le regole per la notifica tributaria agli eredi del contribuente secondo la Cassazione.

L’articolo 65 del DPR 600/73 rubricato “Eredi del contribuente” prevede che gli eredi rispondono in solido delle obbligazioni tributarie il cui presupposto si è verificato anteriormente alla morte del dante causa. Il secondo comma poi prescrive che gli eredi debbano comunicare all’ufficio fiscale del domicilio fiscale del dante causa le proprie generalità e il proprio […]

Comunicazione preventiva dell’esito dei controlli: le conseguenze della sua omissione nei vari casi operativi.

Comunicazione preventiva dell’esito dei controlli: le conseguenze della sua omissione nei vari casi operativi.

Riteniamo utile porre alla Vostra attenzione, anche se non con la consueta tempestività, una ordinanza della Suprema Corte risalente a più di un mese fa, ovvero quella del 24 gennaio 2018, n. 1711 della Sezione Tributaria (Pres. Cappabianca, Rel. Federici) che ci è stata segnalata nei giorni scorsi dai nostri lettori. Lo facciamo perché essa […]

Computo del  valore soglia per l’omesso versamento delle ritenute: si applica il criterio di cassa.

Computo del valore soglia per l’omesso versamento delle ritenute: si applica il criterio di cassa.

Le Sezioni Unite Penali della Corte di Cassazione, nella sentenza n. 10424 depositata il 7 marzo 2018 (Pres. Fumo Rel. Ramacci) affrontano una questione sulla quale si era verificato un perdurante contrasto giurisprudenziale. Si trattava di stabilire “Se, in tema di omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali operate dal datore di lavoro sulle retribuzioni […]

Neutralità IVA derogabile se mancano informazioni sulla sostanza dell’attività del soggetto passivo.

Neutralità IVA derogabile se mancano informazioni sulla sostanza dell’attività del soggetto passivo.

Gli articoli da 167 a 169 e 179, l’articolo 213, paragrafo 1, l’articolo 214, paragrafo 1, e l’articolo 273 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, devono essere interpretati nel senso che non ostano a una normativa nazionale che consente all’amministrazione fiscale di negare ad […]

La notifica dell’appello al difensore revocato è nulla e non inesistente. E dunque rinnovabile.

La notifica dell’appello al difensore revocato è nulla e non inesistente. E dunque rinnovabile.

La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 5133 della VI Sezione, depositata il 5 marzo 2018 (Pres. Schirò Rel. Manzon) decide sul ricorso presentato da una società che aveva avuto conoscenza in ritardo dell’appello dell’Agenzia delle Entrate, in quanto la notifica del gravame dell’Agenzia fiscale era stata eseguita presso il primo difensore, revocato, della società […]

Decadenza dai benefici prima casa: la causa di forza maggiore e la sua (variabile) considerazione.

Decadenza dai benefici prima casa: la causa di forza maggiore e la sua (variabile) considerazione.

Diversamente da quanto successo in occasione di altre pronunce (v. tra le altre Cass. 2616/16) la Corte di Cassazione, Sezione V, nella sentenza 28 febbraio 2018 n. 4591 (Pres. Stalla Rel. Balsamo) fa una considerazione restrittiva della causa di forza maggiore che consentirebbe al contribuente di non perdere i benefici prima casa. Nel caso specifico […]

La Corte Costituzionale avalla per ora (con molti e non chiari limiti) il doppio binario. E chiede l’intervento legislativo.

La Corte Costituzionale avalla per ora (con molti e non chiari limiti) il doppio binario. E chiede l’intervento legislativo.

Il linguaggio usato dal relatore Lattanzi, di ottimo spessore giuridico, non chiarisce bene il senso della decisione della Corte Costituzionale n. 43 depositata il 2 marzo 2018 in relazione alla questione posta dal Tribunale di Monza in merito doppio binario sanzionatorio (amministrativo e penale) in ambito tributario e alla possibile violazione del “ne bis in […]

Tassa sui rifiuti: confermata l’esenzione per le superfici nelle quali si producono rifiuti speciali.

Tassa sui rifiuti: confermata l’esenzione per le superfici nelle quali si producono rifiuti speciali.

In tema di tassa per lo smaltimento di rifiuti solidi urbani (TARSU), ai sensi dell’art. 62 del d.lgs. n. 507 del 1993, applicabile “ratione temporis”, nella determinazione della superficie tassabile non si tiene conto di quella parte di essa ove si formano, di regola, rifiuti speciali, per tali dovendosi intendere, ex art. 2 del d.P.R. […]

Ancora sulla motivazione “per relationem” della sentenza con riferimento ad altra: è possibile solo menzionando ed elaborando le motivazioni che si intendono condividere.

Ancora sulla motivazione “per relationem” della sentenza con riferimento ad altra: è possibile solo menzionando ed elaborando le motivazioni che si intendono condividere.

Nel processo tributario, la motivazione di una sentenza può essere redatta “per relationem” rispetto ad altra sentenza non ancora passata in giudicato, purché resti “autosufficiente”, riproducendo i contenuti mutuati e rendendoli oggetto di autonoma valutazione critica nel contesto della diversa, anche se connessa, causa, in modo da consentire la verifica della sua compatibilità logico – […]

Nulla la sentenza tributaria di appello che motiva con il semplice rinvio a quella di primo grado.

Nulla la sentenza tributaria di appello che motiva con il semplice rinvio a quella di primo grado.

In tema di processo tributario, è nulla, per violazione degli artt. 36 e 61 del d.lgs. n. 546 del 1992, nonché dell’art. 118 disp. att. c.p.c., la sentenza della commissione tributaria regionale completamente carente dell’illustrazione delle critiche mosse dall’appellante alla statuizione di primo grado e delle considerazioni che hanno indotto la commissione a disattenderle e […]

Le “sfumature” per connotare il rifiuto di esibizione.

Le “sfumature” per connotare il rifiuto di esibizione.

L’Ordinanza 9 febbraio 2018, n. 4001 della sesta sezione (Pres. Iacobelli, Rel. Mocci), accoglie un punto del ricorso dell’Agenzia delle Entrate fondato sul rifiuto di esibizione di documentazione. Con ciò si intende, nel caso specifico, che il questionario, prodotto col gravame e riprodotto nel corpo del ricorso, “mostra come l’Ufficio avesse espressamente richiesto tutta la […]